SALENTO A TAVOLA # 7. Le pittule

Siamo ormai giunti alla settima puntata di questa lunghissima serie di Salento a tavola.

Abbiamo scelto oggi di presentarvi le pittule, una delle tante punte di diamante della cucina salentina. La tradizione le vorrebbe sulle tavole  nei giorni di festa e in particolare durante il periodo invernale… Ma se non temete l’abbinata “fritto + 35 gradi all’ombra” non possiamo fare altro che consigliarvele anche d’estate.

Ma che cos’è la pittula? E’ una semplice frittella di pasta lievitata, calda e croccante tipica appunto del Natale (ma la buona cucina non conosce stagioni!). Alla tipologia semplice si aggiungono molteplici varianti: alla pizzaiola, con i gamberetti, con i cavolfiori o il baccalà fino alla versione dolce (inzuppata ad esempio nel miele).

Dove assaggiarle? Gran parte dei ristoranti le propone (se non le trovate nel menu non vergognatevi a chiedere… i ristoratori sono sempre contenti di trovare veri intenditori della cucina locale!) ma le più gustose a nostro avviso sono quelle assaggiate nelle fiere e nelle sagre, cornici ideali per vivere le tradizioni culinarie salentine. Dalla sagra di Cutrofiano a quella di Surano…Seguiteci e vi terremo aggiornati con tutti gli eventi in programma!

Se invece volete cimentarvi nella preparazione casalinga, per la ricetta dettagliata vi rimandiamo agli amici di Spizzica in Salento.

C.C.

8208510071_54096cce1f_z

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *