#1 ITINERARI: Da Otranto a Santa Maria di Leuca

Alcuni nostri utenti ci hanno espresso il desiderio di ricevere più attenzioni. Chi sono? Coloro che nel Salento ancora non ci sono stati e che vorrebbero sapere quali sono i punti da non perdere assolutamente. In questa rubrica vi raccontiamo dei percorsi ideali con i luoghi di maggior interessi per il vero esploratore del Salento, chicche e spiagge segrete! Cliccate sulle località in grassetto per gli approfondimenti.


Visualizzazione ingrandita della mappa

Quello che vi proponiamo è il percorso che segue la famosa litoranea Otranto-Santa Maria di Leuca, strada amata soprattutto dai bikers per le armoniose curve e un percorso a serpentina. Questa è una delle aree più rustiche, da queste vie si possono attraversare vie a strapiombo sul mare e strade che tagliano le pianure della secca vegetazione salentina. Punto di riferimento sono le torri saracene (a cui noi dobbiamo il nostro logo) le quali, fiere e maestose, si susseguono lungo la costa.

Partiamo da Otranto, antica Hydruntum che sorge a circa 30 km da Lecce. Abbandoniamo la città per prendere la litoranea e raggiungere il punto più ad est d’Italia: il Capo d’Otranto con la stazione meteorologica di Otranto-Punta Palascia, ufficialmente riconosciuta dall’Organizzazione Meteorologica Mondiale.

Torre San'Emiliano © Lucilla Cuman Photography
Torre San’Emiliano © Lucilla Cuman Photography

Ci rimettiamo al volante e incontriamo la Torre di Sant’Emiliano, costruita nel XVI secolo durante il regno di Carlo V, aveva funzioni difensive come tutte le altre torri costiere. Oggi testimone di giovani coppie per album matrimonio. Più in là raggiungiamo un’altra perla del Salento: Porto Badisco.

Da qui, passando torre Minervino raggiungiamo Santa Cesarea Terme. Meta turistica Conosciuta fin dai tempi antichi per le sue acque sulfuree, Santa Cesarea Terme negli anni Venti è diventata anche una frequentata località balneare.

Proseguiamo lungo la costa e incontriamo la Grotta Zinzulusa e il suggestivo borgo di Castro Superiore e Castro Marina. Alcuni km più a ovest di Castro si incontra la spettacolare insenatura Acquaviva.

Litoranea che porta a Santa Maria di Leuca © Lucilla Cuman Photography
Litoranea che porta a Santa Maria di Leuca © Lucilla Cuman Photography

Proseguendo troviamo Marina di Andrano e la cittadina di Tricase. Con il suo porto caratteristico in un’insenatura natuale Sulla strada che conduce alla marina di Tricase Porto c’è uno dei più antichi alberi d’Italia: la Quercia Vallonea, risalente al XIII secolo, conosciuta anche come la “Quercia dei 100 cavalieri”. Per la sua rarità in Italia è stato dichiarato monumento botanico. In località Monte Orco, ogni anno durante le feste natalizie viene allestito il Presepe Vivente, richiamando visitatori da tutta la regione.

Superando Tricase si incontra il ponte del Ciolo, il nostro tour finisce a Santa Maria di Leuca detta anche “finibus terrae”, rinomata località turistica dove si incontrano i due mari che bagnano la regione: ionio e adriatico.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

4 thoughts on “#1 ITINERARI: Da Otranto a Santa Maria di Leuca

  1. enrica ha detto:

    Io sono stata in quella zona partendo da Taranto arrivando fino a giù a Santa Maria di Leuca posti meravigliosi e incontaminati …… Mi ha veramente entusiasmata la Puglia dal nord al sud .Ci sono posti che ne vale la pena perdersi per visitarli e fare anche tantissime belle foto . Io quest’estate ci rivado perchè mi manca già tanto il SALENTO e poi un altra cosa da non dimenticare : gli ulivi sono una cosa meravigliosa ti mettono veramente pace e serenità dentro di te!!! Insomma la Puglia e’ una regione veramente da vivere tutto l’anno!!!!

  2. sara ha detto:

    Grazie Enrica per il tuo commento!!! Hai ragione gli ulivi sono davvero splendidi!!! Continua a seguirci e a scriverci su Discover Salento per qualsiasi suggerimento!

  3. Casa di Lò B&B ha detto:

    Prima di arrivare al Ciolo, da non perdere Marina di Novaglie, una chicca…poco conosciuta, una poesia…

  4. sara ha detto:

    Grazie per la segnalazione! Purtroppo non abbiamo immagini di questa Marina, se vorrete condividerle con noi inviandole via email a info@discoversalento.it seremo felici di inserirla nell’itinerario! Che ne dite?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *